28 Nuova Repubblica: Riflessioni 02

occhiali(Ultima modifica 20130727 ore 17:02)
Ed ecco la Nuova Repubblica, appena costituita, con la voglia, da parte di tutti, di fare subito qualcosa: addirittura una smania di rinnovamento, di cambiamento, col timore, tuttavia, di commettere sbagli nuovi, di ripetere sbagli precedenti, di conseguire obiettivi dei quali magari ci si pentirà.

Da dove cominciare, allora? Non è molto importante ed è comunque subordinato a quanto ora esporremo.

Supponiamo che il modello da seguire sia chiaro, innovativo, destinato al sicuro successo: supponiamo inoltre che lo stesso modello venga applicato il primo gennaio dell’anno 2100 a quattro paesi differenti, in Africa in un paese, in Asia in un altro paese, e in America Latina in due diversi paesi, confinanti e per altro quasi uguali. (chiamiamolo esempio A)

Si può facilmente profetizzare che dopo cinque anni, nel 2105, i risultati dell’esempio A, nei quattro paesi selezionati, saranno affatto diversi. Possiamo ipotizzare inoltre che i due paesi sudamericani daranno risultati abbastanza simili ma non uguali.

Supponiamo ora invece che per quattro periodi successivi, quattro modelli (molto diversi tra loro) siano applicati nello stesso paese (chiamiamolo esempio B): si può ipotizzare che (questa volta) i risultati complessivi dei quattro periodi saranno pressoché molto somiglianti tra loro.

Il lettore avrà compreso sicuramente che tutto dipende dalle persone: nell’esempio A, applichiamo lo stesso modello in quattro paesi con persone diverse tra loro. Nell’esempio B, applichiamo invece quattro modelli molto diversi nello stesso paese con le stesse persone.

In buona sostanza, se applichiamo in un paese un modello valido ma le persone di quel paese non sono all’altezza, i risultati saranno deludenti.

Non è sufficiente quindi studiare un modello valido, come quello che abbiamo esaminato dettagliatamente in tutti i numerosi articoli precedenti: se le persone tutte non sono all’altezza, sarà stato un lavoro inutile.

Pertanto, la prima cosa da fare sarà quella di parlare delle persone, ovvero dei gruppi di persone che potranno costituire l’essenza di una nazione.

Queste cose le vedremo nel prossimo articolo. Qui basti fare un’affermazione che naturalmente andrebbe approfondita: se per cambiare un modello del paese saranno sicuramente sufficienti non più di venti anni, se le persone non sono adatte e la cultura non è adatta non basteranno mille anni.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...