12 Sfera Economica: Agricoltura (1 su 6)

xEconomica xFlagAgricoltura

(Ultima modifica 20130604 ore 18:41)

 Siamo ora entrati nella Sfera Economica. Chi opera nella Sfera Economica, assieme alla Sfera delle Donazioni, ha un’importanza rilevantissima per la comunità. In realtà, qui si prendono quasi tutte le decisioni direttive.

La Suddivisione (tra le 19 esistenti) dell’Agricoltura ha (come tutte le altre) due Consigli di Amministrazione: uno Interno ed uno Esterno. Questi sono eletti da tutti gli iscritti all’Agricoltura per l’80% dei posti di Consigliere e dalla Sfera delle Donazioni per il restante 20%. I membri dei Consigli restano in carica 7 anni e sono rinnovati ogni tre anni e mezzo per il 50%. L’agricoltore che compera terreni lo può fare in due modi:

Il primo modo consiste nel comperare un terreno col denaro di emissione risparmiato. Per fare questo, deve informarsi quanto vale il terreno in Salari Minimi e decidere se comperarlo (a patto che qualcuno lo venda a tale prezzo), sapendo che lo potrà rivendere in base al valore dei Salari Minimi. Non potrà chiedere compensi per eventuali miglioramenti. Il sistema è adatto a coltivare, ad esempio, ortaggi per un paio d’anni.

Il secondo modo consiste nel chiedere il Denaro di Credito alle apposite Banche, le quali glielo concederanno senz’altro, compreso il denaro che intende impiegare per migliorie. Eventuali ulteriori migliorie potranno essere richieste in seguito e finanziate. Ovviamente l’interessato deve avere il Brevetto Agricolo adatto a ciò che intende fare. La richiesta alla Banca dovrà essere appoggiata da un’autorizzazione del Consiglio Interno dell’Agricoltura,

Se il piano viene accettato e ritenuto valido dal Consiglio, la Banca non potrà dire  di no, a patto che l’agricoltore abbia  la cittadinanza (servizio militare)  e non abbia insolvenze di natura personale o altri casi problematici come dei reati passati in giudicato. Il caso normale è che il Consiglio dia la precedenza a piani di sviluppo con seminagioni che portano all’autarchia del Paese.

Il Consiglio Esterno dell’Agricoltura pianificherà con gli altri paesi, nell’interesse reciproco, il da farsi. Può darsi il caso che un paese sia netto esportatore di una derrata alimentare e così via.

Se il piano di coltura, irrigazione eccetera viene accettato, e il nostro agricoltore ha le carte in regola, la Banca di Credito non può rifiutare. Il piano di rimborso avverrà nei tempi concordati, in Salari Minimi. Ci possono essere degli accordi assicurativi dove l’agricoltore, pagando qualche Salario Minimo in più, si garantisce contro eccessivi aumenti dei Salari Minimi stessi.

I casi poi sono due: l’Agricoltore riesce a completare il rimborso del piano oppure non riesce. Se non riesce, una apposita commissione (non della Banca, ma dell’Agricoltura) deciderà per la negligenza o meno. A seconda del giudizio morale dato dalla Commissione, di adotteranno le decisioni che comunque saranno state precisamente comunicate all’interessato al momento della firma contrattuale. Si potrà concludere con nessun rimborso o con un rimborso parziale all’agricoltore inadempiente (solitamente per negligenza). Nel caso l’agrcoltore non accetti il verdetto, essendo la Commissione equiparata al giudizio del giudice di  prime cure, l’agricoltore andrà direttamente in appello.

La proprietà agricola viene trasmessa solo a chi possiede un Brevetto Agricolo congruo col terreno e i figli hanno la prelazione se hanno il Brevetto adatto. La successione di beni produttivi prevede la trasmissione gratuita di 12 Salari Minimi per 42 anni. Il figlio senza Brevetto Agricolo erediterà tale cifra in banconote di emissione e il figlio con Brevetto Agricolo dovrà (e nel caso riceverà il denaro senz’altro) indebitarsi per l’eccedenza, come per un nuovo investimento. In buona sostanza, il figlio che eredita può vivere di rendita per 42 anni col Salario Minimo, anche se il denaro verrà decurtato, se non  lo investe, col sistema dei bolli.

Ovviamente una tenuta agricola può essere in forma societaria. In questa suddivisione, come in tutte le altre, chi adotta la forma cooperativa può avere delle agevolazioni fiscali ma una cooperativa non può avere dipendenti di nessun genere, nemmeno contabili: potrà tuttavia avvalersi di contabili esterni. Vedremo che il fisco non sarà in realtà un problema. Ci possono essere tuttavia delle convenienze nel mettersi assieme, ad esempio per piantagioni di barbabietole, dove le macchine agricole sono enormi e così via.

La Legge prevede che, in agricoltura, pur mantenendo ognuno la sua proprietà, si possano fare degli accordi tra gli associati, ad esempio per cinque anni, per sperimentare nuove culture. La sperimentazione tuttavia può essere fatta su terreni di proprietà e non mutuati, a meno che il Consiglio Interno dell’Agricoltura non lo abbia autorizzato esplicitamente.

Ricordiamo che nella nostra visione l’agricoltura è importantissima, molto più importante di quanto non lo sia ora nella cosiddetta civiltà occidentale. Ricordiamo che tutti i cittadini, patentati in qualche altra professione, per accedere a qualunque carica direttiva in una delle tre Sfere, compresi i medici dirigenti eccetera, dovranno aver fatto normalmente due anni di lavori agricoli presso qualche fattoria esplicitamente idonea a ricevere tali lavoratori. Con normalmente si intende che in certi casi potranno essere fatti presso altri tipi di artigianato.

La fattoria agricola, che riceverà tali lavoratori, conseguirà ovviamente qualche danno per l’inesperienza dei nuovi arrivati. Ci saranno pertanto dei compensi riconosciuti dalla Sfera delle Donazioni.

Il Consiglio Interno della Sfera Economica determina, d’accordo con la Sfera delle Donazioni (che stabilisce il Salario Minimo), il valore periodico delle derrate alimentari come prodotto finito. Un chilo di arance vale al massimo un centesimo del Salario Minimo. Il commerciante può vendere il chilo di arance per meno. Dato che è stato stabilito che il commerciante possa avere il 30% del chilo di arance espresso in quota di Salario Minimo (per esempio), il commerciante stesso deve stare attento a non vendere per meno, se non nel caso che anche l’agricoltore a monte nella trafila abbia deciso di accontentarsi di meno. Insomma, esisteranno dei meccanismi che terranno conto del costo di produzione delle arance, del loro trasporto eccetera per tutta  la filiera.

Lo scopo è quello di non creare strozzature asfittiche, ma qualcosa di remunerativo per tutti.  In realtà, tutto ruota attorno al Salario Minimo.  Il sistema elimina tutta una pletora di intermediari che non possono entrare nella filiera per via del prezzo massimo. Ovviamente il prezzo massimo non può essere asfittico. Ma queste cose verranno da sole.

Un momento di riflessione: tutti i dirigenti, quindi anche il primario dell’ospedale, il capo della burocrazia, dovranno essere in regola col servizio militare (il servizio civile viene assegnato e non può essere richiesto, l’obiettore di coscienza perde la cittadinanza) e dovranno aver fatto due anni di lavori agricoli. Vedrete che poi le persone si capiranno di più.

Un giudizio complessivo, compreso il giudizio sul carcere e sui drogati, lo vedremo alla fine. Si prospetta insomma una società diversa. Bisogna immaginarla nella sua interezza, non solamente in parte, pensando che possa esserci una mescolanza dei due tipi di società: se mescoliamo i due tipi di società arriviamo a conclusioni ridicole.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...